Powered by Blogger.

Angoli Ghiotti: Gustolia di Treviso

Prima delle vacanze estive, che mi vedranno assente qualche settimana, non posso non lasciarvi con l’ultimo Angolo Ghiotto della stagione. Sono tornata a Treviso in un locale che mi ha fatto scoprire un’amica qualche mese fa e mi ha conquistata da subito: il Gustolia.
Situato nel centro di Treviso in un vicoletto, offre un ampio spazio esterno per poter pranzare o cenare all’aperto, all’interno dove sono stata di recente con delle amiche oppure ancora dall'altra parte del locale in una piccola corte esterna.

L'esterno al vicolo
Sfortuna ha voluto che fossimo capitate in un giorno in cui il climatizzatore si era rotto e dove tutti i coperti all’esterno fossero prenotati; ma non ci siamo perse d’animo e abbiamo tentato la cena con 35 gradi all’interno.
Personalmente lo stile ben curato del Gustolia mi piace molto, è intimo con delle luci abbastanza soffuse ma non buie che mi hanno consentito di fotografare bene le pietanze e vedere le persone con cui parlavo, cosa non affatto scontata in certi locali.
gli interni

angolini molto belli


La caratteristica principale del Gustolia è di racchiudere quasi tutti i loro piatti in vasetti di vetro, un’idea ampiamente sfruttata negli ultimi anni, ho sentito diversi pareri che quasi si erano stufati di questo metodo di impiattamento, tuttavia il Gustolia è uno dei pochissimi se non l’unico in provincia che sfrutta questo sistema, riuscito peraltro molto bene.
Mi piace l’idea del piccolo entrée servito ai clienti, è un metodo utilizzato di più dai ristoranti ad alto livello, ma il Gustolia riesce a mixare bene informalità e cura nei piccoli dettagli.
Come antipasto abbiamo preso i cuori di burrata, già provati in passato, molto gustosi, tra i miei preferiti quello alle acciughe e con i pomodori confit al basilico.
entrée con crostini e mousse di bresaola

burrata con pomodorini confit e basilico

burrata con crudo San Daniele e fichi

La vera sorpresa per me è stato uno dei piatti di stagione: tagliolini freddi con cruditè di mare e orto OVER THE TOP. Complice forse il gran caldo nel locale ammetto che ho gustato come non mai questa “pasta fredda” golosa e fresca, non fredda da frigo eh, ma quasi dissetante con queste verdurine tagliate e cubetti e i gamberi crudi, un piatto che stra consiglio veramente. Anche la questione delle quantità potrebbe fuorviarvi vedendo questi piccoli vasi, si potrebbe pensare che si mangia poco, ma non è affatto così, si esce sazi, anzi veramente pieni da una cena al Gustolia.
Immancabile la conclusione con il dessert in vasetto, io ho optato per la cheesecake dolce e cremosa al punto giusto.
taglioni freddi con gambero rosso, scampo, capasanta a crudo e verdure croccanti

insalata con filetto di salmone marinato

cheesecake estivo con salsa ai frutti di bosco

Sulla selezione del menù è possibile optare per quello mini o normale su alcuni piatti, cosa interessante se si vogliono provare più pietanze durante una cena o addirittura il servizio a domicilio per chi desidera cenare in casa con amici facendo bella figura con i vasi del Gustolia.
Il servizio è stato leggermente lento ma per me questo non è quasi mai un problema quando poi vengo ripagata da prodotti di ottima qualità e di prima scelta, unica cosa, a mie spese ho scoperto che oltre al telefono si può prenotare anche via mail tramite il sito web, questa cosa però non era indicata quindi non lo abbiamo saputo se non arrivate al locale.
Fatemi sapere se lo avete provato o quando lo farete se vi sarà piaciuto quanto è successo a me, ci rivediamo tra qualche settimana con tanti nuovi Angoli Ghiotti in arrivo! 

vicolo San Gregorio 14
Treviso

Artigianato Vivo 2018

Sono solita recensire ristoranti e cibo, questo è quello che mi piace fare, ma oggi voglio parlarvi di qualcosa di diverso, senza mai tralasciare l'aspetto ghiotto di questo grande evento annuale. L’estate è il momento in cui tutti i paesi fanno a gara per la manifestazione o la sagra più interessante e curiosa, ma per quello che mi riguarda non c’è niente di più suggestivo e ben fatto come L’ARTIGIANATO VIVO  a Cison di Valmarino.
Arrivata ormai alla sua 38esima edizione, questo piccolo borgo trevigiano conosciuto per essere il paese dell’antico castello medievale Castelbrando, dal 5 al 15 di agosto si anima di quasi 200 espositori sparsi per tutto il paese pronti a vendere i loro prodotti artigianali.


Abiti, gioielli, quadri, utensili per la casa, prodotti culinari, questo è solo un assaggio di quello che si può trovare arrivando a Cison.
La bellezza di questo evento è sicuramente l’ottima organizzazione che mixa non solo i tanti espositori, ma anche diverse mostre, concerti e piccoli spettacoli in un paese di neanche 3000 anime che è entrato da alcuni anni nella classifica dei Borghi più belli d’Italia.




STAND ENOGRASTRONOMICI
Questa è la cosa che ci interessa di più lo so, d'altronde mi chiamo la Ghiottona se non do consigli io su dove mangiare…ci sono tre stand dove mi reco sempre con un’ abitudine diventata quasi maniacale:
CENA IN PIAZZA ROMA: nel cuore pulsante del paese c’è un grande stand che offre i classici piatti “da sagra”, immancabili quindi, salsicce, patatine, polenta, funghi e le meravigliose lumache in tecia. Io venero questo piatto contadino che mi ricorda quando le preparava la mia nonna, e qui sono cucinate in modo sublime, sempre accompagnate con la polenta.
BICCHIERINI DI CIOCCOLATO E LAMPONI: terminata la cena vi invito a continuare il vostro giro alle Cantine Brandolini per provare i meravigliosi bicchierini di cioccolato fuso e lamponi. Deliziosi ma veramente piccoli, ne vorrete assaggiare almeno una decina, ma vi dovrete trattenere per il gran finale:
BIOCREPERIA: non si può dire di aver concluso il vostro itinerario ad Artigianato Vivo senza aver provato le crepes biologiche. Potete scegliere l’opzione dolce o salata, io ho sempre preso quelle dolci per una questione di tradizione familiare (mio padre a casa me le ha sempre preparate con la marmellata). Frutta, confetture o creme, scegliete voi, ognuna vi regalerà una sensazione delicata al palato.





CONSIGLI:
trattandosi di un evento molto grande, che ha ospitato l’anno scorso quasi 500.000 persone, io vi consiglierei, se siete in ferie, di andarci durante la settimana dalle cinque del pomeriggio in poi, questo per evitare la forte affluenza del weekend che però raggruppa i maggiori eventi come concerti o dimostrazioni artigianali. Sul loro sito web trovate tutto il programma nell’eventualità vogliate assistere a uno spettacolo preciso in un determinato giorno. I parcheggi sono moltissimi e si possono trovare con facilità lungo la strada che porta a Cison. Il paese è piccolo ma ogni angolo è occupato dalle mini botteghe itineranti, dalle strade di paese alle stesse inutilizzate stalle, ci vogliono alcune ore per poter godere a pieno di una visita completa.



Spero di avervi incuriosito e attirati a recarvi a questo splendido evento che trasforma il paese di Cison di Valmarino in un vero e proprio laboratorio artigiano e angolo di ghiottonerie a cielo aperto.

ARTIGIANATO VIVO
dal 5 al 15 agosto
Cison di Valmarino (TV)

Angoli Ghiotti: The Squid

Padova non è proprio vicinissima a casa mia però quando riesco mi piace andare alla scoperta di nuovi Angoli ghiotti fuori dal mio “habitat” trevigiano. Seguendo il trend degli ultimi anni, quello degli hamburger gourmet, ha aperto un locale che si dedica a questi tipi di panini ma questa volta tutti a base di pesce;
parlo del nuovo THE SQUID nel cuore di Padova.
Aperto credo da un anno o poco meno, lo Squid si definisce una “hamburgeria di mare” dove tutto è ovviamente incentrato sul pesce che arriva fresco direttamente dalla vicina Chioggia. 
Il locale è centralissimo a un minuto da Piazza delle Erbe ed esteticamente si presenta molto colorato e giovanile. C’è la possibilità di cenare anche fuori e ho scoperto che per l’estate lo stesso locale interno ha una vetrata che scompare quindi si sta al coperto ma con la sensazione di stare comunque in un luogo aperto.

GLI INTERNI/ESTERNI estivi


Totalmente informale con tovagliette di carta e bicchieri super colorati offre un menù dove spiccano sicuramente i loro gustosi hamburger di salmone o tonno ma con una buona attenzione al resto della cucina. Abbiamo provato la tartare di tonno, i bigoi e le insalatone.
Queste hanno una base unica composta da: radicchio, lattuga, bietolina, pomodorini, julienne di carote, finocchio, mango a cubetti, ananas fresco, arancia e poi potete scegliere la vostra selezione di pesce tra tonno, gamberi e salmone. Molto gustosa e rinfrescante per la stagione estiva, il mix salato e dolce con la frutta a me piace tanto, ma sono rimasta un po’ delusa dal poco pesce che ho trovato, cinque gamberi numerati. Si può fare di più secondo me.
Avevo già provato gli hamburger in passato e questo invece è il mio consiglio: per la vostra prima volta tuffatevi senza esitazione su di loro, e una volta che vi avranno conquistato tornateci per una cena un po’ più classica con tartare, davvero freschissima, o un tris di seppia e mazzancolle al vapore.


SALMON BURGER trancio di salmone norvegese, scamorza affumicata, pomodorini confit e salsa guacamole 
Come ogni ristorante che offre degli ingredienti specifici c’è comunque attenzione anche al vegan e a chi al posto del pesce preferisce della carne; c’è anche il cartoccio di fritto take away, un’ottima idea per farsi conoscere di più a chi in pausa pranzo o per un semplice snack vuole qualcosa di veloce e non ha tempo di fermarsi.
Il servizio è leggermente lento ma secondo me vale l’attesa, segno che i piatti vengono preparati al momento e sono super freschi, sui prezzi mi soffermo a pensare ai prodotti venduti ma anche alla location. Molti locali di cui vi ho parlato sono tutti nei centri storici quindi secondo me una spinta sul conto ci sta, in questo caso poi parliamo di pesce di qualità seppur servito in versione hamburger.
Concludo anche nel complimentarmi sulla scelta dei colori e della stessa grafica anche sul loro sito web, invoglia proprio alla navigazione e alla scoperta dei loro piatti, stupendamente fotografati (meglio di me devo ammetterlo).

Via Daniele Manin 43
35139 Padova

Angoli Ghiotti: Dolcissima me

Chi mi segue da tanto sa che ho una vera mania per i cupcakes, insomma questo blog non dà adito a dubbi mi sembra ovvio, e ne ho parlato di recente in questo post dove ho raccontato di una pasticceria che li fa veramente ottimi in provincia di Treviso.
Oggi ci spostiamo in Friuli e precisamente in un paesino chiamato Malnisio. Per alcuni anni ho frequentato questa piccola frazione in quanto originaria del paese confinante, Grizzo, ma solo quando mi sono allontanata da questa regione ho scoperto che una mia vecchia conoscenza preparava dei dolci “nuovi”. 
Pasta di zucchero, torte americane, cupcakes erano il pane quotidiano di Elisa, che per hobby ha iniziato a cucinare tutto il giorno in casa…e poi finalmente è riuscita a trovare un vero spazio tutto per sé, un laboratorio di pasticceria, chiamato DOLCISSIMA ME.
la vetrina viene costantemente rimodernata

Elisa ha aperto il suo piccolo locale proprio a Malnisio, credo sotto (s)consiglio di tanti, perché parliamo di una frazione, a 20km da Pordenone. Le opportunità sarebbero state molte di più aprendo in città e non in paese, io stessa le chiesi il perché di questa scelta, ma a sorpresa mi disse che il suo grande desiderio era proprio quello di mantenere vivo il suo paese a cui era tanto legata, Dio solo sa che queste piccole frazioni, abbiano bisogno di qualcosa di nuovo per rimanere vive. Non ho potuto che darle ragione.
Questo non l’ha di certo demotivata e anzi, trattadosi di prodotti “nuovi”, mai ancora provati, la curiosità ha fatto si che persone anche da lontano venissero da lei ad assaggiare i suoi dolci.
Parliamo intanto del locale: NON si tratta di una pasticceria con bar, è un laboratorio effettivo dove Elisa (da sola) cucina e prepara dolci dalla mattina alla sera. La scelta è ampia, varia da cupcakes, macarons, eclaire, mignon e biscotti. Tutto questo lo potete trovare quasi sempre quando la andate a trovare, ci sono anche dei periodi dove prepara dolci particolari per eventi come “festa della mamma, san Valentino, Natale" etc. altrimenti le potete commissionare voi stessi dei dolci.
Si diletta principalmente in torte nuziali o altri occasioni, come feste di compleanno o battesimi.
Si trova proprio nel cuore del paese e lo si può notare da quelle splendide ciliegie giganti che fanno da contorno al suo ingresso, sempre super curato in ogni dettaglio.
l'ingresso


l'ingresso del laboratorio

Elisa in questi anni ha realizzato anche diverse torte di compleanno per mia figlia Camilla…quella più apprezzata, ovviamente a tema Harry Potter! Ha anche realizzato i dolci per il mio 30esimo compleanno...30 cupcakes a tema tutti con delle cose che mi caratterizzano, stupendo, vi lascio il link qua.
la torta fatta per i 6 anni di Camilla


Di recente è avvenuta una collaborazione che mi ha reso molto felice per lei: da pochi giorni è possibile deliziarsi dei suoi prodotti anche a Pordenone, precisamente al bar Cristallo in pieno centro. Un’ottima vetrina per chi ancora (ma davvero??) dalla città non la conoscesse. 
I consigli che vi posso dare:
Elisa è una persona super disponibile, utilizza prodotti di prima qualità e lavora da sola: S O L A. Quindi consiglio sempre di contattarla per tempo quando desiderate fare qualcosa di particolare. Anche sui prezzi potete chiederle un preventivo quando le commissionate una torta, non stiamo parlando di bignè ripieni al cioccolato o cannoli alla crema, ogni dolce è curato nei minimi dettagli quindi i prezzi sono leggermente superiori da una normale pasticceria.

via Manzoni 9
Malnisio (PN)

Angoli Ghiotti: Garage Neo Bistrò

Conegliano è una città a cui sono particolarmente legata. Qui ho fatto le scuole superiori, ho conosciute le mie migliori amiche, il mio compagno, insomma, è una città che mi ha regalato molto.
Frequentandola per vent’anni ho girato diversi locali, che aprendo agli inizi del 2000 sono diventati ora storici. La città raggruppa molti bar per un aperitivo veloce in pieno centro, ma quello che in effetti balza più agli occhi è il “nascosto” GARAGE NEO BISTRÒ.
L'INGRESSO AL GARAGE
il meraviglioso atrio Instagram
Nascosto perché si trova in un angolo interno tra un negozio di abbigliamento e un baretto,si potrebbe pensare che sia l'ingresso a delle abitazioni e quindi non ci si farebbe molto caso, se non fosse per il cartello che invita ad entrare e la grande insegna sulla parete interna ad indicare un fiorista, un negozio d’abiti e il bistrò.
È sicuramente molto suggestivo e intimo, ci sono diversi tavolini esterni e questo ampio spazio ospita anche serate con musica e  deejay; un perfetto locale per la bella stagione.



Mi sono recata prima di giorno per poter fare le fotografie e farvi vedere il posto nella sua bellezza e anche di sera per godermi l’atmosfera soffusa, forse anche leggermente troppo buia, però d’effetto. Per il mese di luglio, a partire dal 12, sono anche previsti 4 appuntamenti dedicati alla cucina spagnola, dove il tutto sarà accompagnato da sangria, vini iberici e ovviamente tapas.
gli interni
di giorno è super luminoso

I piatti che ho provato mi sono piaciuti, anche se alla piadina, ho preferito il club sandwich, molto saporito e goloso. È un luogo in cui certamente tornerò anche perché la selezione di piatti non si ferma agli sfizi dei club sandwich ma va oltre, spaziando tra primi piatti e secondi molto invitanti (sono curiosa di provare il pacchero alla busera!).



PIADINA DOK: philadelphia, crudo S. Daniele, rucola, pomodori secchi

CLUB G: formaggio, lattuga, pomodoro, bufala, crudo S.Daniele e pesto di basilico e rucola
Per essere un locale per giovani il personale lo è altrettanto, ma ho trovato i ragazzi forse un po’ troppo composti. Insomma non dico che si debba instaurare un rapporto da pacca sulla spalla, però per il livello del locale, che comunque è informale, l’atteggiamento dovrebbe essere a mio parere un po’ più “sciolto”. I prezzi sono leggermente sopra la media, ma in fin dei conti è un punto centrale della città, molto curato e piacevole, a due passi dal teatro Accademia, la stazione dei treni e il viale dei negozi.

corso Vittorio Emanuele II, 13
Conegliano (TV)