Powered by Blogger.

Tra orsacchiotti e reggiseni

Questo titolo è un po' strano, volevo raccontarvi un po' di Camilla e dei suoi 7 anni appena compiuti, della sua crescita e dello sviluppo e con felicità e un po' di malinconia vi dico che se avete figli di circa questa età qualcosa nell'aria cambia.
Tutto è nato qualche mese fa quando un giorno Camilla ha detto 
"ma a me mamma, quando crescerà il seno?"
(SEGUE SILENZIO TOMBALE, NONCHè PANICO, NONCHÈ LACRIME)
Una domanda del tutto naturale se avete avuto o avete dei genitori come siamo noi, che non si nascondono quando escono dalla doccia, proprio per dar modo da subito di comprendere l'anatomia di un maschio e di una femmina e capire la differenza di entrambi.
Negli anni è successo giustamente che ci chiedesse perchè fossimo diversi, come si chiamasse "questo" o "quello" e noi abbiamo risposto nel modo più naturale e scientifico possibile...ma negli ultimi mesi, l'interesse è aumentato e la cosa ci ha sorpresi se consideriamo anche il fatto che ha già solo 7 anni.
A 7 anni io sono quasi certa che passavo il mio tempo ad ascoltare le audiocassette, o giocavo con le bambole...non pensavo già a voler essere più grande della mia età, quello è arrivato dopo, tra gli 11 e i 12 anni.
TUTTO NORMALE dicono i pediatri!!
I TEMPI DELLA PUBERTÀ SI SONO RIDOTTI dicono gli psicologi!!
ma per assurdo non trovo blog, non trovo mamme, non trovo un cazzo di nessuno con cui confrontarmi e che mi sappia consolare o dire come affrontare in modo sereno questa fase/non/fase.
Perchè non siamo in preadolescenza, non siamo nella piena pubertà, queste generazioni sono il pre del pre! Siamo in punto in cui vogliono andare a letto con l'orsacchiotto però ti chiedono di poter provare il reggiseno...e non lo fanno per gioco, per ridere, per emulare l'adulto, ma perchè desiderano crescere in fretta, troppo in fretta.
Non è un discorso poi che viene affrontato tutti i giorni tutto il giorno sia chiaro, ha pur sempre 7 anni e ora vuole vedere Rapunzel e costruire i lego, tuttavia per quanto io stia molto attenta a ciò che guarda in tv, alle frequentazioni etc. c'è un desiderio pressante di voler crescere e di essere più grande di quello che si è.
Neanche a farlo apposta l'altro giorno il Dio della cultura, della conoscenza, della saggezza...Alberto Angela...ne ha fatto un programma.
Ero qua a scrivere questo post con un'ansia da far spavento ed è arrivato lui a dirmi "Hey, stai serena" però sappi che poi ci sarà l'adolescenza, i computer, le chat, i gruppi WhatsApp, il bullismo e sono ripiombata nell'abisso.
Sta di fatto che affrontiamo la cosa giorno per giorno, senza prendere questa questione troppo seriamente ma pur sempre ricordandoci che abbiamo a che fare con una persona che sta cercando di scoprire se stessa e la sua piccola strada.

Dopo questo pippone psicologico, non temete...sto per tornare per il post dell'anno che preferisco...quello del compleanno di Camilla!! A sabato... ;)



0 commenti:

Posta un commento