Powered by Blogger.

Come salvare il vostro smartphone dai bambini

Questa mattina mi sono svegliata tranquillamente alle 7.30.
Avevo molte cose da fare prima di andare al lavoro, Camilla ancora dormiva beatamente quindi mi sono preparata una bella colazione in piena tranquillità...cosa che accade assai di rado perchè "ALZATI - SVEGLIA LA CAMI-PREPARALE LA COLAZIONE - PREPARA LA ROBA DA VESTIRE PER L'ASILO - FALLE LA CODA AI CAPELLI - LITIGACI PERCHÈ NON VUOLE I LEGGINS ROSA INSOMMA CHE BARBA MAMMA LI HO GIÀ MESSI IERI - SCARPE DA GINNASTICA O INFRADITO?!

esco di casa eh...e la tua di colazione Rubina?! AH GIÀ. 

Stamattina no...avrei avuto quei 15 minuti tutti per me, quindi mi sono presa con calma la mia bella tazza cupcake, ci ho versato del latte fresco e mi sono seduta a tavola. Vicino alla tovaglietta c'erano i miei migliori amici: i kellog's extra. Versali nel latte, sblocca l'iPhone ed eccolo qua il rito meraviglioso dove con una mano raccolgo quei croccantosi pezzi di cereali e con l'altra entro ed esco da tutti i social network a cui sono iscritta per vedere cosa mi sono persa nelle ultime ore...
Ad un tratto, sento dei passi provenire dal corridoio...eccola, si è svegliata!
"CIAO TOPOLINA!"
Lei, dolce come un muffin e maldestra come Seamus Finnigam mi viene incontro, mi abbraccia eh...
SBAM! La tazza piena di latte si rovescia sulla tovaglia...ops anche la scatola dei kellog's extra (appena presi) si bagna e OPSPORCADIQUELLATROIAAAANOOOOOOO il latte si rovescia sul mio iPhone.
È calato il gelo...e io sono rimasta pietrificata esattamente così.

Ho 2 minuti di buio totale dove mi sono credo estraniata dal mio corpo e mi osservavo dall'alto che asciugavo di corsa il telefono, toglievo la cover, credo di aver urlato qualcosa alla Cami tipo "SEMPRE LA SOLITA MALDESTRA! PERCHÈ NON GUARDI NO! MADONNA IL TELEFONO NUOOOOOO!
"Mamma scusa se ti ho bagnato la tovaglia"
"MA CHE CAZZO ME NE FREGA DELLA TOVAGLIAAAAAAA"
La prima cosa che ho fatto è stato chiamare qualcuno per verificare che non fosse andato a puttane il microfono! Alle 7.55 chi chiamo? MIA SUOCERA!
"Mi sente? Dico mi senteee?! SICURA!?!"
Sembrava fosse tutto a posto, ma cosa vuoi non fartelo un giro nel girone dell'inferno di google?! -LIQUIDI SU IPHONE-
Ho letto di garanzie non coperte, di ossidazione, di attese di 24-48h, tutorial di telefoni immersi nel riso che si sa ASSORBE! "Ma è caduto in acqua salata o in acqua dolce?No perchè se era in acqua salata va subito immerso in acqua dolce e poi portato a riparare!" c'è un mondo di imbecilli là fuori...lo sappiamo.
Fatte tutte le verifiche possibili ho continuato con il suo normale utilizzo...mettilo in carica, scrivi due tweet sulla disgrazia appena accaduta, scrivi alle amiche...ed eccola là, pronta come un grillo parlante:
"MA NON SI METTE IL TELEFONO IN CUCINA MENTRE SI MANGIA O SI BEVE È OVVIO!"
La mia coscienza in realtà lo sapeva già...sapevo che la colpa non era della Cami ma era mia che metto il telefono ovunque anche nei posti più rischiosi, tuttavia questa drammatica esperienza mi ha dato la possibilità di riflettere e consigliarvi un modo per salvare i vostri telefoni dai vostri figli...complici anche tutti quei clienti che, entrando in negozio mi dicono "Sa, mio figlio ieri me l'ha fatto cadere nel water...sa mio figlio stamattina lo ha lanciato dal terzo piano..."

REGOLA NUMERO 1: NON DIAMO IN MANO I TELEFONI AI NOSTRI FIGLI. Basterebbe questa per liberarci da tutti questi rischi...non dargli i nostri telefoni, la Cami fino a qualche anno fa era tutta contenta di giocare col mio vecchio 3310 scassato..poi non si sa come capiscono che quelli sono giocattoli e iniziano a puntare quello che usi sul serio.

REGOLA NUMERO 2: LO SPAZIO. Appurato che la prima regola è impensabile da gestire a meno che non siate dei genitori che vivono in una comune in mezzo ai boschi, dategli in mano i vostri telefoni solo in luoghi sicuri tipo, il divano, seduti composti a tavola, mettendo in chiaro che se vogliono farci vedere una cosa mentre siamo un attimo in bagno, non devono correre col telefono in mano per farcelo vedere, rischiando di inciampare e spiccicare a terra lo schermo da 250€...spiegategli che basterà chiamarvi e voi vi siederete in parte a loro.

REGOLA NUMERO 3:LIQUIDI & CO. Tenete i liquidi a debita distanza da loro e dai vostri telefoni...se sono in salotto e vogliono bere dell'acqua, non siate voi a portargli da bere, non siete la loro filippina...invitateli ad appoggiare il telefono su un ripiano per avvicinarvi in cucina, bere e poi tornare a sedersi.

REGOLA NUMERO 4 AL RISTORANTE. Per il ristorante sarebbe bene rispettare la prima regola, la seconda e la terza tutte assieme, ma dato che avete i bambini urlanti da mezz'ora, siete circondati da bottiglie e bicchieri, create una barriera...se potete chiamate anche quella povera crista della cameriera e ditele di levare TUTTO.

ULTIMA E PIÙ IMPORTANTE REGOLA: PREGATE...ogni qualvolta darete in mano il vostro telefono a un bambino dovrete sempre pregare...portatevi dietro un rosario e affidatevi alla Madonna...

2 commenti:

  1. Non vedo tutta questa necessità di piazzare un telefono (tra l'altro costosissimo) in mano a un bambino. Lo stesso dicasi per i tablet.
    Possono vivere bene senza anche se non fanno.parte di comuni anni 70 o isolati in mezzo ai boschi. Basta il buon senso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io sono pienamente d'accordo con te, come dico nel primo punto, resta comunque il fatto che questo tipo di tecnologia fa parte ormai della nostra società e il segreto per chi non riesce a tenerli lontano dai telefoni è saperne dosare l'utilizzo, proprio col buon senso come hai detto anche tu.

      Elimina